logistica

Logistica e industria 4.0

In 13 Novembre, 2019
92 Views

La tecnologia a supporto del trasporto merci

La rivoluzione tecnologica che sta interessando le industrie, coinvolgerà anche il trasporto delle merci prodotte. Se tutti i protagonisti della supply chain effettueranno investimenti tecnologici il modo in cui aziende produttrici e trasportatori comunicano cambierà radicalmente. Migliorerà il coordinamento tra le informazioni e questo faciliterà la gestione dei processi logistici. In loro soccorso arrivano realtà aumentata, blockchain, robotica e intelligenza artificiale che oggi sono già realtà in molte industrie.

Come è cambiato il mercato

Il mercato attuale è caratterizzato dalla variabilità della domanda e dalla velocità nella risposta. Per questo non servono però solo investimenti tecnologici ma anche riorganizzazione aziendale. L’aumento della produzione on-demand richiede una logistica sempre più globalizzata che utilizzi tecnologie informatiche evolute. Il controllo merci e nuove procedure di smistamento e di condivisione dei documenti saranno quanto mai essenziali. La condivisione dei formati tra azienda e corriere trasportatore dovrà infatti essere standardizzata, per consentire la gestione ottimale dei big data. Condivisione è la parola d’ordine, il futuro, infatti, richiederà la messa in comune di: 

  • risorse,
  • mezzi,
  • transit point,
  • piattaforme,
  • open mobility web

Al fine di gestire le nuove infrastrutture intermodali.

Logistica 4.0, i vantaggi

Grazie alla digitalizzazione delle informazioni, lo spostamento delle merci avverrà in modo più strutturato. Saranno digitalizzati container e pallet, le flotte saranno connesse digitalmente, la domotica e l’IoT rivoluzioneranno i luoghi di stoccaggio e di arrivo delle merci. I vantaggi più concreti saranno:

  • L’ottimizzazione dei flussi
  • Un controllo capillare delle merci (anche delle scorte)
  • La riduzione dei costi di trasporto
  • Un monitoraggio più attento delle varie rotte (scioperi o interruzioni stradali, condizioni meteorologiche avverse etc.)
  • L’ottimizzazione dei tempi.

Pensa, infatti, che una mole enorme di dati consentirebbe di pianificare produzione e consegna con la stessa scadenza. Non solo tempi più stretti, dunque, ma anche risparmio dei costi di magazzino.

Come cambia la gestione del magazzino

Oggi i magazzini fisici e i centri di distribuzione sono ancora fondamentali per riorganizzare le grosse spedizioni e “spacchettarle” per la consegna finale. La maggiore visibilità e la flessibilità della Logistica 4.0, consentiranno in futuro di emanciparsi dalla centralizzazione delle scorte in magazzino. Tramite i sensori IoT ed i processi digitali di carico, infatti, sarà possibile aggregare le informazioni delle giacenze con quelle dei prodotti in transito. In questo modo l’intera logistica diventa un magazzino in movimento, consentendo di ottimizzare la pianificazione delle scorte e la gestione del “vecchio” magazzino.

Grazie alle nuove tecnologie, in conclusione, sarà possibile migliorare l’efficienza, la flessibilità e la gestione dei rischi. Ne conseguiranno nuovi flussi e nuovi modelli organizzativi idonei ad affrontare la sfida di un mercato in continua evoluzione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi