blank

La logistica che regge il fast fashion

In Agosto 3, 2015
On News
920 Views

Una domanda in continuo cambiamento, assortimenti del punto vendita che cambiano di settimana in settimana. Non c’è più una collezione primavera/estate e una autunno/inverno ma tante “piccole collezioni” che rispondono ad un comparto, quello della moda, che si fa sempre più complesso. E’ il fast fashion o pronto moda.

Questa continua fornitura del punto vendita porta il consumatore finale sempre più spesso all’interno dello spazio commerciale, innescando una catena dove si mixano elementi della filiera della produzione immateriale (distribuzione, comunicazione, marketing) con quelli della produzione industriale: più il cliente acquista (soddisfacendo desideri immateriali) più vi è il bisogno di riassortire continuamente il punto vendita (benefici materiali).

Il fast fashion è velocità e capacità di dare risposte ottimali alle richieste del mercato, è poter disporre del prodotto di cui si ha bisogno nel momento stesso del bisogno.

In controtendenza, il sistema italiano della moda veloce non ha niente da invidiare ai grandi gruppi internazionali e ha avuto successo perché ha saputo subito adattarsi al nuovo scenario.

Un nuovo modello di business che ha rivoluzionato lo svolgimento delle fasi tradizionali comprimendo il fattore tempo. A sostenerlo un’organizzazione ben strutturata, un apparato produttivo ottimamente progettato che pone elevata attenzione ai tempi, alleato assoluto del successo nel settore moda. Smyb muove il tuo business.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi